salerno su rai 1

di FILIPPO NOTARI

Il fascino e la storia del castello Arechi, la “ricchezza” del mare e della terra, gli inconfondibili sapori della tavola, le eccellenze del territorio. C’è questo e tanto altro nella puntata che “Linea Verde va in città” ha dedicato interamente a Salerno e la sua provincia. Il programma di Rai 1, condotto da Marcello Masi e Chiara Giallonardo con la partecipazione di Federica De Denaro, andrà in onda sabato 24 febbraio alle 12.20.

«Sarà una puntata molto ricca, proprio come il territorio di Salerno», spiega Chiara Giallonardo che in questi giorni, insieme al suo compagno di viaggio Marcello Masi, sta facendo tappa nei luoghi simbolo della provincia per registrare la puntata che sarà trasmessa la prossima settimana. «Comincio dalla Salerno verde – prosegue la conduttrice – e in particolare dalla Piana del Sele, raccontando dei tantissimi prodotti che da qui vengono esportati».

Un tour tra le eccellenze che toccherà anche il mare e i suoi prodotti. «Racconteremo – spiega Marcello Masi – di questa bella intuizione che riporta la storia del mare al centro di Salerno. Abbiamo incontrato un gruppo di pescatori che effettua la pesca sostenibile con reti a maglie larghe: in questo modo i pesci piccoli non vengono catturati, mentre i grandi non solo vengono venduti al dettaglio ma vengono anche cucinati per farli mangiare immediatamente».

E a proposito di cucina, “Linea Verde va in città” si soffermerà sul tradizionale cuoppo di pesce (nella foto i conduttori durante le riprese in una cuopperia di Largo Campo), sulle dolcezze salernitane e sull’inconfondibile mozzarella di bufala. «In questa puntata dedicata a Salerno abbiamo un record mondiale», affermano sorridendo i due conduttori che durante le riprese hanno fatto tappa anche all’Università di Salerno per parlare di ricerca e di eccellenze del territorio. «Vi diamo un consiglio – concludono Marcello Masi e Chiara Giallonardo -. Anche se siete di Salerno guardate questa puntata che qualche sorpresa verrà fuori».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *