di STEFANO MASUCCI

Salernitana-Pro Vercelli 0-0, ecco di seguito le pagelle granata:

Radunovic 6,5. Prima dice di no alla sassata dalla distanza di Raicevic, poi è pronto in uscita su Germano. L’unica nota positiva della giornata è il ritorno al clean sheet che interrompe l’emorragia difensiva.

Casasola 5,5. Meno brillante rispetto alle ultime uscite, quando si era sempre disimpegnato positivamente. Questa volta fa mancare il suo apporto anche in fase di spinta.

Tuia 6. Rispolverato dal 1’ dopo il lungo infortunio, si comporta bene in fase difensiva, specie nel primo tempo, quando compie un paio di chiusure interessanti. Sbaglia però troppo in fase di impostazione.  (27’ st Zito 6. Buona spinta sulla corsia sinistra, mette dentro un paio di palle insidiose, su una di queste per poco non scaturisce un autogol che avrebbe sbloccato il match).

Monaco 6. Piuttosto grezzo ma efficace, svetta sui palloni alti. Prova a colpire anche su corner, ma la sua zuccata finisce di poco a lato.

Pucino 5. Non spinge come dovrebbe e potrebbe, quelle poche volte che lo fa sbaglia tutto. Giornata no per l’ex Vicenza, nell’ultimo periodo uno dei migliori (37’st Di Roberto sv).

Minala 5. Manca la brillantezza dei tempi migliori, piuttosto fiacco in mezzo al campo. Fuori dagli equivoci, non commette errori da matita blu, ma la sua esuberanza fisica manca come il pane alla Salernitana.

Ricci 5,5. Fatica a trovare spazi per poter cucire la manovra, spesso è costretto ad arretrare sulla linea dei tre centrali per giocare qualche pallone. Non è il ritorno che immaginava dopo le tre giornate di squalifica.

Vitale 5. Continua il momento no dell’ex Ternana, che dopo l’esclusione contro il Pescare ritrova il campo dal 1’. Non gli riesce niente, i suoi cross al bacio sono un lontano ricordo, alcune scelte di gioco restano francamente incomprensibili.

Palombi 6,5. Due volte vicino alla rete, prima vede il suo diagonale respinto da un difensore sulla linea, poi ci prova con un potente tiro in conclusione di un coast to coast, Pigliacelli gli nega la gioia del gol (11’st Rosina 6. Entra con la voglia di spaccare il mondo, ci si mette di mezzo la sfortuna. Disegna una punizione dolcissima, il doppio palo gli nega la gioia del gol. Nel finale duetta bene con Sprocati, ma spara in curva. Almeno ha provato a scuotere le cose).

Bocalon 5,5. Nel primo sciupa una buona occasione a tu per tu con Pigliacelli, ma prova a stare di più nel vivo del gioco, come quando recupera un paio di palloni a ridosso del centrocampo. Meriterebbe assistenza maggiore per lasciare il segno.

Sprocati 5,5. Gara anonima, non si vede quasi mai per oltre 70’. Nel finale sfiora la rete con un tiro a giro che grida vendetta, si sveglia troppo tardi. Da lui è lecito attendersi più continuità nell’arco del match.

All. Colantuono 5,5. La Salernitana ai punti avrebbe meritato la vittoria. Pur senza brillare la sua squadra ha creato numerose occasioni da rete, eppure ha trovato un solo punto che smuove lievemente la classifica.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *