di NICOLA LANZILLI

Nel calcio, i numeri non rappresentano certo l’aspetto più romantico. Ma nella loro freddezza sono terribilmente veritieri. E difficilmente possono essere sbugiardati. Il momento tutt’altro che esaltante della Salernitana può essere riassunto dando un rapido sguardo proprio alle statistiche, capaci di far emergere tutti i punti deboli della squadra di Stefano Colantuono.

Analizzando l’andamento degli ultimi tre mesi del cavalluccio marino, infatti, si fa fatica a trovare qualcosa di positivo se non il fatto di essere fuori dalla zona retrocessione. Almeno per ora. Magra consolazione che fino a poco tempo fa era addirittura eventualità neanche lontanamente da prendere in considerazione. Fosse iniziato dieci giornate fa il campionato, la Salernitana sarebbe penultima in classifica con appena 9 punti, in compagnia di Ascoli e Pro Vercelli, ad appena tre lunghezze sopra la Ternana fanalino di coda a quota 6.

Le vittorie con Entella e Venezia sono, fino ad oggi, le uniche due sufficienze presenti nella pagella dell’ultimo trimestre del cavalluccio marino, a serio rischio bocciatura. Le “materie” nelle quali i granata zoppicano sono diverse. La fase difensiva, ad esempio, non sembra essere considerata il fiore all’occhiello della squadra in quanto, nella classifica parziale delle ultime dieci partite, la Salernitana è la seconda peggior difesa con 16 gol subiti (peggio solo la Ternana con 22 reti al passivo).

Cambiando il reparto, il risultato non cambia considerata la scarsa vena realizzativa degli attaccanti. Con appena 9 reti, infatti, anche l’attacco dell’ippocampo risulta essere il secondo peggiore della categoria da inizio dicembre ad oggi. É proprio vero che le cattive notizie non arrivano mai sole, perché ai dati negativi appena citati va aggiunto quello relativo alle vittorie, soltanto due, che anche in questo caso collocano i granata al penultimo posto, seppur in “buona compagnia”. E se tre indizi fanno una prova, la sintesi degli ultimi tre mesi per la Salernitana è ben chiara: la salvezza adesso non può essere più così scontata.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *