Nuovo weekend col sorriso per l’ASD GRIFONI. La compagine pallavolistica giffonese può gioire per il successo sia delle selezione maschile a Pomigliano che della femminile nello scontro salvezza con il CS Pastena.

Non sbaglia un colpo la selezione maschile dell’ASD GRIFONI. La squadra giffonese ha battuto 3-1 l’Elisa Volley Pomigliano compiendo un altro salto verso la serie C. Un match dai due volti per la squadra di Peduto, in controllo nei primi due set per poi complicarsi la vita con il passaggio a vuoto nel terzo e inizio del quarto parziale. Una prova di forza, con la rimonta nell’ultimo set che vale i tre punti e permette di vedere ancor più da vicino lo striscione finale. Peduto lancia Anselmi nel ruolo di palleggiatore, Minelli invece è l’opposto. Pepe-Catone e Volpe-Donnarumma sono le coppie di centrali e schiacciatori, Tedesco è il libero. I Grifoni provano ad allungare subito ma i locali riescono a rientrare. Sull’11-10 una prodezza di Anselmi apre le porte al break che le schiacciate di Minelli e le azioni a muro di Pepe trasformano nel 25-19 che vale l’1-0 nel computo dei set. Peduto inserisce Russomando per Donnarumma e i Grifoni continuano a volare: sul punteggio di 11-11 una nuova striscia di Anselmi al servizio vale l’allungo sul 18-12 che permette agli ospiti di controllare e chiudere il secondo set col punteggio di 25-19. Il terzo parziale si apre con Del Galdo che sostituisce Catone. Gli ospiti allungano grazie alle schiacciate di Minelli e Volpe ma sul punteggio di 22-16 i giffonesi si spengono. Nonostante i tre match-point a sfavore, Pomigliano riesce nella super rimonta rientrando in partita con il 26-28 che vale il quarto set. I Grifoni accusano il contraccolpo psicologico e nel quarto parziale incassano un 7-15 che spaventa e non poco. Peduto lancia Cantarella e Catone per Anselmi e Del Galdo ma è il break al servizio di Pepe a rimontare i napoletani portando i neroverdi sul 16-15. I Grifoni ritrovano tranquillità e fluidità di gioco e, con i primi tempi di Catone unite alle schiacciate di Minelli e Volpe, scacciano le streghe chiudendo sul 25-18. “Sono felice sia per la mia prova che per la prestazione della squadra – il pensiero del palleggiatore Anselmi -. La squadra è scesa in campo concentrata e vogliosa di portare a casa la vittoria. Nel terzo set abbiamo avuto un passaggio a vuoto dando entusiasmo ad una squadra giovane e piena di grinta. Siamo stati bravi però a non disunirci e a reagire nonostante il punteggio portando a casa tre punti d’oro”.

Successo fondamentale per la selezione femminile. La squadra giffonese batte con un rotondo 3-0 l’ASD CS Pastena nello scontro diretto salvezza bissando il successo nel derby di settimana scorsa. Una prestazione solida per le ragazze di Speranza, brave nel dominare senza difficoltà l’incontro e mettendo fieno in cascina per centrare l’obiettivo salvezza. Senza Montella, Guaccio, Alessandra Mazzotti e De Sio, Speranza conferma Troisi nel ruolo di palleggiatrice e Vecchione come opposto. Consalvo-Mellone e Della Rocca-Volpe sono le coppie di schiacciatrici e centrali, Federica Mazzotti è il libero. Le giffonesi partono subito bene e si portano avanti nel punteggio. Attente in difesa e precise in attacco con Della Rocca e Consalvo, le Grifoni chiudono sul 25-16 e si portano in vantaggio nel computo dei set. Stessa musica anche nel secondo parziale, quando il servizio di Volpe e le schiacciate di Della Rocca e Vecchione permettono di volare subito via, chiudendo con un 25-9 che spegne le ospiti. Nel terzo set il CS Pastena prova a restare in partita ma sul punteggio di 12-9 un break di Volpe in servizio permette alle Grifoni di allungare. Nel finale c’è spazio anche per l’esordio della giovanissima Louisiana Ricciardiello, subentrata a Mellone, prima del 25-13 che permette alle giffonesi di poter festeggiare. “Sapevamo di dover vincere e lo abbiamo fatto con una buona prestazione – le parole dell’opposto Vecchione -. Portiamo tre punti a casa in ottica classifica e che ci danno entusiasmo dopo la vittoria nel derby di settimana scorsa. Continuando così possiamo raccogliere tanto e continuare a toglierci  delle soddisfazioni”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *