di SABATO ROMEO

Nessuna ripresa. Prova a staccare la spina la Salernitana e a ragionare sia sul presente che sul futuro. E capire soprattutto se Stefano Colantuono resterà timoniere di una nave alle prese con una tempesta senza fine. Una riflessione quella iniziata ieri dal tecnico romano nel ventre dell’Arechi subito dopo il k.o. con il Parma e ancora in evoluzione. Da qui la scelta di rimandare direttamente a domani la ripresa degli allenamenti, ragionando a bocce ferme e decidere se continuare la sua avventura in granata.

Il tutto mentre negli occhi di tifosi e parte della società restano le immagini della contestazione post-Parma mentre il sodalizio campano si trincerava dietro il silenzio stampa. Nessuna menzione per Marco Mezzaroma (presente all’Arechi prima di lasciare anzitempo l’impianto), tanti invece i messaggi rivolti a Fabiani e a Claudio Lotito, indaffarato nel rush finale per le elezioni in programma domenica prossima e chissà se al corrente dell’opaca prova della sua Salernitana. Anche questo resta uno degli elementi che spingerebbe la società granata a rinviare qualsiasi decisione e prevenire quantomeno un nuovo terremoto. Dopo l’esonero di Bollini, è difficilmente ipotizzabile un nuovo scossone voluto dalla società: Colantuono resterebbe quantomeno fino alla trasferta del “Del Duca” e in caso di dimissioni (e contemporanea rinuncia all’ingaggio), la pista Bollini-bis si schiuderebbe nuovamente, lasciando sullo sfondo tutte le altre ipotesi. Candidatura naturale ma che porterebbe con sè non pochi interrogativi, soprattutto per i rapporti tra Bollini e Fabiani, quest’ultimo proclamatosi responsabile numero uno nella scelta di mandar via il tecnico mantovano. In caso di addio nelle prossime ore invece, si valuta la soluzione interna (Mariani in pole) per poi decifrare il futuro. Intanto la squadra si ritroverà domani mattina per una doppia seduta al “Volpe” per poi anticipare la partenza per la trasferta nelle Marche. Pausa di riflessione: Colantuono e la Salernitana ragionano sul futuro.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *