«La Salernitana, non mi vergogno a dirlo, la sogno ancora la notte. Riprenderla? Dovrei vincere il Superenalotto. Non ne ho la forza. Se ci fossero acquirenti che volessero avvalersi della mia collaborazione, invece, perché no…», così Aniello Aliberti, presidente granata dal 1994 al 2005, ospite della trasmissione Zona Mista News su Tv Oggi, condotta da Eugenio Marotta.

L’ex patron ha “punzecchiato” come sempre Lotito: «Gli riconosco il merito di aver riportato Salerno in serie B, dove si consumò il furto. Ma di fatto ha solo restituito la refurtiva. Quanto vale ora? Dieci milioni di euro? Credo molto meno». Citando diversi aneddoti: «Litigai con Luciano Moggi perché impedii al figlio, procuratore, di entrare negli spogliatoi – ha raccontato Aliberti -. Al padre dissi: “Se venissi a vedere la Juve, tu mi faresti mai entrare negli spogliatoi?”. Rispose: “Ma noi siamo la Juve”. E io: “Noi siamo la Salernitana”».

Infine la chiosa: «Spero che la Salernitana trovi qualcuno che le voglia bene. Un allenatore per il futuro? Non so. Però mi chiedo, perché Delio Rossi deve allenare in Bulgaria?».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *