Un nome importante, una passione infinita e 31 medaglie portate a casa. Salerno conquista Avellino, e c’entra nulla stavolta il derby del calcio ch’è di là da venire. Benvenuti in vasca, a “casa” della Peppe Lamberti Nuoto Club. Lì cresce un settore Master d’eccellenza, che ai recenti Campionati Regionali di categoria che si sono conclusi domenica scorsa in Irpinia ha fatto incetta di titoli e podi: 9 volte d’oro, 12 d’argento, 10 di bronzo. È il bilancio trionfale che fa volare la Plnc, protagonista con 29 atleti cimentatisi in 57 gare (più 6 staffette), al terzo posto nella classifica per società in Campania.

Un risultato eclatante, che fa brillare su tutti i nomi (soprannomi e cognomi) di Marina “Maestrina” Peluso, vincitrice nei 100 e nei 50 stile libero, con tempi da record, e Mila “by-night” Vuolo, laureatasi campionessa regionale di categoria sui 50 rana. Sul gradino più alto del podio anche Michele “jet-ski” Baviera, autore d’una splendida doppietta sui 400 e sui 50 stile libero (miglior punteggio tabellare maschile con 879,82 punti sui 50 sl). Due volte d’oro anche Manuel “cocacola” Tortorella, sia sui 100 che sui 50 rana. E vittorie pure per Massimo “The King” Barbato (50 delfino) ed Enrico “tom-tom” Cuffaro (100 misti).

Tra le 12 medaglie d’argento spiccano quelle di Stefania Lamberti (100 e 50 sl), Pinella Auletta (50 sl) e la già citata Mila Vuolo (100 rana). Ma anche i secondi posti di Riccardo Belfante (200 sl e 50 dorso), Candido Fortunato (50 sl e 50 delfino), Ugo Rampolla (50 sl) e Massimo Barbato (200 misti), oltre alla staffetta 4×50 stile libero (Barbato, Viscardi, Borrelli, Baviera).

Bronzi d’autore per “la formica atomica” Antonio Pappalardo (200 rana e 100 dorso); Nicola “love-love” De Felice (50 sl); Maurizio “Pc” Fasano (50 delfino); Alessandro Musumeci (50 dorso); Vincenzo Tatarella (100 rana) ed Alfonso Viscardi (1500 sl). Terzo gradino del podio anche per due mistaffette stile libero (Barbato-Auletta-Cioncada-Baviera e Viscardi-Lamberti-Vuolo-Borrelli).

Fondamentale, per portare punti preziosi che hanno contribuito al raggiungimento del terzo posto per società della Peppe Lamberti Nuoto Club, è stato poi il contributo di Annamaria Rispoli, Adele Castori, Giuseppe Russo, Tullio “nastro azzurro” Artuso, Gianluca “manicomio” Frasca, Marco Capua, Franco Guglielmelli, Paolo Giarletta, Alessandro Pastore, Giampiero Russo e Giorgione Lamberti. Quest’ultimo, assieme alle sorelle Stefania e Carmelita (oltre che dalla nuora Lucianna), è il motore d’un club che – nel nome e nel ricordo del “mitico” don Peppe Lamberti, icona salernitana degli sport natatori – fa dello spirito di squadra il punto di forza del proprio progetto agonistico.

Last but not least: la 31esima medaglia griffata Plnc ad Avellino. È l’argento nei 50 delfino di Eugenio Marotta, professione giornalista con la passione per il nuoto: dalla “zona mista” al podio, evidentemente, il passo può essere breve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *