L’allenatore del Napoli Maurizio Sarri, durante la conferenza stampa del post-partita di Inter-Napoli, a una domanda della giornalista di Canale21, Titti Improta, segretario del consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Campania, ha detto: “Non ti mando a fanculo perché sei una donna e sei carina”. «La risposta dell’allenatore oltre ad essere violenta è intrisa di maschilismo e di sessismo e non è assolutamente accettabile, così come le risate compiacenti di alcuni dei giornalisti presenti. Le scuse private di Sarri servono a ben poco, dopo avere umiliato la giornalista davanti alla platea, quasi tutta maschile, dei cronisti sportivi. Saremmo curiosi di sapere che risposta avrebbe dato, invece, ad un uomo. Siamo convinti che gli atteggiamenti violenti e discriminatori vadano sanzionati e ci aspettiamo una presa di posizione ufficiale da parte della Società calcio Napoli. Alla collega va tutta la nostra solidarietà», affermano la Federazione Nazionale Stampa Italiana e il Sindacato unitario giornalisti della Campania.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *