luca abete unisa

di SABRINA SICA

Una valigia piena di sogni pronti a farsi spazio tra trucchi e parrucche di un clown che non ha mai smesso di crederci. Un rossetto per caratterizzare il sorriso migliore, del cerone bianco a nascondere le occhiaie delle notti passate in bianco a studiare e lavorare. La storia di Luca Abete è la storia di tanti giovani, la strada verso il successo che lo vede oggi tra gli inviati più amati del tg satirico “Striscia la notizia” è stata contraddistinta da ostacoli, peripezie e porte in faccia.

Pochi giri di parole, un sorriso pieno, una gran dose di coraggio e caparbietà e la grinta di riuscire ad arrivare al traguardo: gli ingredienti del tour “Non ci ferma nessuno” – il format dedicato ai giovani giunto alla quarta edizione, che lo vedono in giro tra le Università d’Italia – hanno travolto questa mattina l’Università degli Studi di Salerno, cornice della terza tappa della campagna sociale appassionata e appassionante.

Senza filtri e peli sulla lingua, Luca Abete ha aperto la sua valigia e raccontato passo dopo passo alcuni dei momenti più significativi della sua vita lavorativa. Testimonianza necessaria di chi non ha esitato a insistere quando vestito da pagliaccio non riusciva a conquistare le risate dei bambini, di chi non ha gettato la spugna per un “no” detto a voce alta, di chi non si è lasciato scoraggiare quando Antonio Ricci tardava a chiamare, di chi non ha piegato la testa mentre sembrava scivolare via il sogno di una vita. «I sogni servono per vivere meglio, sono treni da inseguire e cogliere al volo – ha raccontato Luca Abete al popolo dell’Unisa -. E se doveste perdere un treno? Non serve scoraggiarsi, al prossimo giro ne troverete sicuramente un altro ad aspettarvi». Un vortice di positività, un grido di speranza per chi crede di non farcela e lascia i sogni a impolverarsi in un cassetto che non riaprirà mai. «La vostra fortuna dipende da voi, da quello che mettete in campo. Dovete aprirvi alle nuove esperienze e smetterla di rimanere nelle aree di comfort dove vi sentite invincibili – ha esortato i ragazzi Abete -. Se avessi fatto così, oggi non sarei qui. La prima volta che ho fatto il clown, i bambini tornavano a casa senza aver riso mai, con il passare del tempo tutti mi volevano alle feste. La voglia di migliorarmi mi ha cambiato la vita, altrimenti sarei stato un architetto. Per un errore fatto da un aspirante inviato come me – ha continuato Abete -, fui cacciato da Striscia. Non ho mai smesso di inviare filmati e credere in quel progetto nonostante le mie intuizioni venissero affidate ad altri colleghi. Chiamavo in redazione ogni giorno, fino a quando Ricci non mi disse che ero entrato a far parte della grande famiglia di Striscia».

Migliorarsi con tenacia, riacquistare fiducia in un futuro che troppo spesso mette a dura prova, trovare il motivo per crederci senza arrendersi: «Qui al Sud ci vorrebbe una tappa del tour ogni giorno perché ci sono maggiori difficoltà e perché le opportunità sono messe in discussione». Ma i giovani del Sud non mollano e l’energia sprigionata nell’aula sono la testimonianza di una generazione che è pronta ad insistere. La presenza di due talenti Made Unisa come Alfonso Maria Salsano ed Enzo Greco, che da tre anni accompagnano Abete nel suo tour, sono poi la prova tangibile che crederci senza sosta apre a opportunità e incontri fortunati. «Non ci ferma nessuno è il motto della nostra Università», ha commentato il Rettore Aurelio Tommasetti facendo riferimento all’incendio provocato questa mattina nell’Università Federico II di Napoli. «Nonostante gli ostacoli il nostro Ateneo cerca di arrivare sempre più in alto. Il messaggio positivo e ottimista di questo tour è evidente e in questo momento così delicato dove l’Università di Napoli si trova ad essere vittima di un gesto tanto vile, è importante dare messaggi del genere». Una ventata di speranza, uno sguardo su una storia che porta con se sacrifici e soddisfazioni. Di un tour che lascia sorrisi e ottimismo, perché «chi inventa scuse e trova alibi fa un torto a se stesso». Del resto, il messaggio di Abete e del suo tour è chiaro: Non ci ferma nessuno!

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *