Una città tinta d’azzurro. Archiviata con soddisfazione ed orgoglio la pratica Conversano, agganciata la vetta della classifica del campionato di serie A1 di pallamano femminile, la Jomi Salerno si concede ora una meritata ma prestigiosa pausa internazionale in considerazione degli impegni che attendono la Nazionale. Sosta dunque molto relativa per le campionesse d’Italia in carica della Jomi, che parteciperanno in massa agli impegni della rappresentativa azzurra.

Da domani, infatti, la Palestra Caporal Maggiore Palumbo ospiterà un training camp congiunto delle Nazionali senior femminili di USA e Italia. Particolarmente fitto il programma di lavoro predisposto dai rispettivi staff e due gare amichevoli che si disputeranno proprio nell’impianto salernitano domani alle 19 e sabato 17 marzo sempre allo stesso orario. Ben otto le atlete della Jomi Salerno che parteciperanno al training camp: i portieri Prunster (nella foto) e Ferrari, le ali Napoletano e Trombetta, i terzini Dalla Costa e Landri, le polivalenti Casale e Lauretti, un’autentica migrazione a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto dal coach Neven Hrupec. Il camp della Palumbo servirà alla Nazionale guidata da Riccardo Trillini per preparare al meglio il doppio confronto con la Slovacchia in programma mercoledì 21 marzo al Pala Golfo di Follonica e sabato 24 a Sala (Slovacchia), gare valevoli per la Qualificazione alla Fase Finale dei Campionati Europei in programma in Francia a dicembre.

Nel pomeriggio di venerdì 16 marzo, alle 15,45, le due rappresentative di Italia e Stati Uniti saranno invece ricevute a Palazzo di Città dal sindaco di Salerno Enzo Napoli e dall’assessore allo sport Angelo Caramanno. A guidare la nutrita e qualificata delegazione sarà il presidente della FIGH, il salernitano Pasquale Loria che appena lunedì ha tagliato il traguardo del primo anno alla guida della Federazione. “Da salernitano è motivo di orgoglio ospitare il Training Camp tra Italia e Stati Uniti, tutto ciò possibile grazie anche alla efficienza della Jomi Salerno, società modello del panorama nazionale. Da un punto di vista strettamente tecnico – afferma Loria – mi piace sottolineare il fatto che l’Italia, grazie ad un incredibile sforzo cui sta tendendo la nuova Governance che ho l’onore di guidare, sta provando a recuperare posizioni e consensi all’interno del CONI e prestigio nel panorama internazionale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *