Si salva soltanto nel finale la Primavera della Salernitana impegnata al Torneo di Viareggio. Al termine di una partita sfortunata, infatti, i ragazzi di Alberto Mariani riescono a strappare il pari ai generosi australiani dell’Apia Leichardt, abili ad approfittare degli errori della formazione del cavalluccio marino. Pronti-via la Salernitana spinge sull’acceleratore e ha subito una buona occasione per passare in vantaggio: al minuto 11, l’arbitro punisce con il rigore un tocco di mano in area dell’Apia ma dal dischetto Gaeta fallisce, scivolando sul pallone al momento del tiro. Sembra l’inizio di un match tutto a tinte granata ma gli australiani, alla prima occasione, passano in vantaggio: Kmet calcia una punizione dai 30 metri, il portiere Capasso compie la frittata regalando l’1-0.

La Salernitana la reazione già nel primo tempo, ma le folate offensive granata non sono pungenti. Nella ripresa, invece, la squadra allenata da Mariani si tuffa in avanti e deve fare i conti con le parate del portiere Finch, autore di alcuni buoni interventi su Tucci, Novella e Felicetti. L’estremo difensore, però, non può nulla al 35′ quando Barra risolve una mischia in area siglando l’1-1 fra le polemiche. Il parapiglia in occasione del pari costa il cartellino rosso al granata Gaeta e a Gittany. Il pari-beffa non fa placare l’Apia che nel finale ha altre due chance per ripassare in vantaggio con il solito Kmet che, direttamente da calcio di punizione, prima colpisce la traversa e poi trova la risposta di Capasso che riscatta così la topica del primo tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *