Stefano Colantuono

Siamo stati padroni del campo per un tempo contro una signora squadra”. Non può che essere soddisfatto Stefano Colantuono al termine del match con il Frosinone, che ha visto la sua Salernitana raccogliere un punto importante e meritato in virtù dello 0-0 maturato allo Stirpe”.

“Siamo stati propositivi, abbiamo sfiorato un paio di volte il gol, sono felice perché la squadra sta iniziando a carburare. Se è cambiato tutto dopo il ritiro di Ascoli? Non penso, credo che stiamo iniziando a raccogliere ciò che abbiamo lasciato per strada per dabbenaggine in altre gare. Farci gol sta diventando difficile, anche se qualcosa la concediamo perché siamo una squadra giovane che prova a proporsi”.

Chiusura per Colantuono sulla parentesi a inizio anni ’90 da calciatore nelle fila del Frosinone. “Il direttore Ciccio Cordova mi chiese di venire a dare una mano alla squadra, giocavamo al Matusa ed è stata una bella esperienza. Ma era soprattutto un altro calcio e un’altra società, oggi il Frosinone è una delle società più solide d’Italia basta pensare al nuovo stadio per comprendere la progettualità che c’è dietro”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *