Tra la Salernitana e il quarto risultato utile consecutivo c’è il Novara, una squadra dal rendimento altalenante che ha cambiato faccia più volte nell’arco della stagione. I piemontesi, infatti, sono stati protagonisti di un buon avvio di campionato nel quale sono riusciti a collocarsi stabilmente al ridosso della zona playoff. Dimostrando anche grande personalità conquistando la maggior parte dei punti lontano dal pubblico amico. Dalla 20esima giornata in poi, però, la metamorfosi, in negativo, è stata evidente sotto tutti i punti di vista. Tant’è che ad inizio febbraio la società con a capo il presidente Massimo De Salvo decise di sollevare dall’incarico il tecnico Eugenio Corini, sostituito con Mimmo Di Carlo. Con l’avvento dell’ex allenatore di Mantova e Chievo la situazione sembrò poter migliorare in fretta con il successo esterno per 3 a 1 sul campo del Cittadella. Ma dopo il pareggio casalingo con lo Spezia arrivarono tre sconfitte di fila prima della vittoria sul Brescia e il pari in extremis col Palermo. Attualmente il Novara dista soltanto 2 punti dalla zona play out e per evitare un tragico finale di stagione il cambio di rotta appare obbligatorio. A preoccupare maggiormente i tifosi, però, è l’involuzione avuta dal loro amato club in trasferta. Dopo i 6 risultati utili di fila inanellati a cavallo tra ottobre e novembre, infatti, l’unico sorriso lontano da casa è stato proprio il successo maturato al Tombolato nel match d’esordio di Di Carlo. Al quale hanno fatto contorno ben 5 ko. Per un totale di 2 gol realizzati e 9 reti subite. Sembrano lontani anni luce le vittorie su campi proibitivi come quelli di Palermo e Venezia, mentre molto vicino è lo spettro retrocessione, in agguato da diverse settimane. La sterzata, dunque, è più che mai necessaria e domenica all’Arechi a dar manforte al Novara ci saranno anche gli ex Sciaudone e Ronaldo, con quest’ultimo che sta accelerando la fase di recupero per essere disponibile contro i granata.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *