Numero 7 dietro le spalle, maglia a scacchi con il colletto azzurro. Un’oretta in campo, sul sintetico del Volpe, per riprendere a vivere. Francesco Orlando rinasce di Sabato Santo. L’attaccante della Salernitana ieri ha disputato gran parte del match vinto dalla formazione Primavera di Alberto Mariani contro il pari età del Frosinone allenato dall’ex granata David D’Antoni. Il “prestito” dalla prima squadra dell’esterno giunto la scorsa estate dal Vicenza (via Lazio) gli ha permesso di giocare la prima gara ufficiale di questa stagione, mandando definitivamente in archivio il brutto infortunio subito nel corso del ritiro a Roccaporena e di un’amichevole disputata a Tolentino. Un’inferno fatto di intervento, riabilitazione e tanta attesa prima di poter tornare ad allenarsi a pieno regime. Da qualche tempo, Orlando è tornato a lavorare con i compagni di squadra e il tecnico Stefano Colantuono ha preferito spedirlo a giocare con la massima espressione giovanile dell’ippocampo per comprendere le sue condizioni: un’ora di buona intensità nel match vinto 1-0 sui ciociari (decisivo il gol di Iurato) in cui Orlando ha colpito anche una traversa. Il calciatore, poi, sul suo profilo social ha pubblicato le foto della partita, esprimendo tutta la sua gioia. Che potrà essere trasformata in carica positiva per regalarsi un finale di stagione da protagonista dopo tanti affanni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *