L’allarme era risuonato forte, negli scorsi giorni, tanto da far pensare a un’imminente rivoluzione del percorso. Ma la tappa salernitana del prossimo Giro d’Italia che scatterà fra meno di un mese da Gerusalemme è salva. Sabato 12 maggio la carovana rosa partirà regolarmente da Praia a Mare, rinomata località turistica della Calabria, e risalirà lo Stivale arrivando fino a Montevergine di Mercogliano, ai piedi del Santuario, attraversando tutta la provincia di Salerno. I dubbi sul cambio del percorso erano nati negli scorsi giorni: la strada statale 374, quella che collega Mercogliano con Ospedaletto d’Alpinoro issandosi sulle prime rampe del colle che domina la città d’Avellino, è stata interessata nelle scorse settimane da una frana che ha costretto la Provincia a disporre il divieto di transito. Ieri mattina, però, in Prefettura si è tenuto un summit alla presenza oltre dei rappresentanti di Rcs (gli organizzatori della corsa rosa) anche dei sindaci dei comuni irpini interessati dall’attraversamento del percorso e dei dirigenti della Provincia di Avellino che hanno assicurato che già da questo fine settimana partiranno gli interventi sulla strada sbarrata, con l’eliminazione del materiale franato e la messa in sicurezza dell’area. Un sospiro di sollievo, dunque, anche per il direttore del Giro d’Italia, Mauro Vegni, che si era immediatamente messo in moto per comprendere le possibili alternative da apportare al percorso della tappa. Modifiche, salvo colpi di scena, non ce ne saranno. E sarà dunque una grande festa non solo per la provincia di Avellino ma per tutto il Salernitano: il percorso dell’ottava tappa della prossima corsa rosa risalirà la provincia da Sud a Nord toccando i comuni di Sapri, Vallo della Lucania, Agropoli, Eboli, Battipaglia, Pontecagnano Faiano, Salerno, Baronissi e Mercato San Severino prima di entrare nel territorio avellinese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *