A trecentosessanta gradi. Aurelio De Laurentiis parla al “Corriere dello Sport” a margine della presentazione del Gp di Formula E che si terrà a Roma. Una riflessione ampia sul futuro del calcio ( “Sono preoccupato per la gestione obsoleta”), prima di passare al Napoli. A partire dallo scottante tema Sarri: “Il contratto di Sarri è già bello che firmato e depositato da tre anni. Ma nel mondo del calcio ogni anno tutto viene rimesso in discussione a prescindere dal contratto in essere. In questo caso, c’è una clausola rescissoria di 8 milioni di euro. Se qualcuno si dovesse presentare e lui volesse ambire a qualcosa di diverso, ad andare via, io non mi potrei opporre, è previsto dal contratto”. Sul tema Scudetto: “Vincerà chi saprà perdere meno punti per strada. Sogno un super spareggio”.

Il patron poi si è soffermato sul futuro del Napoli, annunciando investimenti importanti sulle strutture: “Nei prossimi cinque anni devo investire nel nuovo stadio e nel nuovo centro di allenamento del Napoli. Almeno 120-150 milioni di euro da mettere sul tavolo. E non è tanto il problema di investire, ma se Napoli è capace di fatturare tanto da giustificare questi investimenti. Napoli sa che non può andare oltre certi limiti di fatturato ma stiamo provando a cambiare il calcio anche sotto questo aspetto”. Poi la prima indiscrezione sulla prossima stagione: “Nella prossima estate non faremo tournèe. Per ora abbiamo fissato un’amichevole con il Liverpool a Dublino il 4 agosto”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *