Pesante successo per i granatini dell’Under 15 guidati da Ernesto De Santis, che hanno superato in trasferta il Palermo, aggiudicandosi un match fondamentale in chiave play-off.

Sul manto erboso del “Pisani” di Palermo, la Salernitana è partita subito forte, trovando il vantaggio al 9′ con Sangiovanni, che di destro ha battuto Viola sugli sviluppi di un corner calciato da Froncillo.  Dopo il vantaggio, però, i granatini hanno subìto la reazione dei padroni di casa, i quali hanno schiacciato gli avversari nella propria metà campo. Tre miracoli di Colantuono hanno evitato ai rosanero di raggiungere il pari ma l’estremo difensore dell’ippocampo nulla ha potuto sul destro di Verdile, che al 29′ ha approfittato di una disattenzione della retroguardia campana, riportando il match in parità.
Nella prima frazione, molto discusso l’arbitraggio del sig. Zangara: i granatini, infatti, hanno prima chiesto un calcio di rigore per un’entrata a forbice su Citarella non ravvisata dal direttore di gara, e poi hanno protestato per una testata ricevuta da Palmieri a palla lontana.

Nella ripresa, girandola di cambi e tante emozioni, con i granatini subito alla ricerca del gol del sorpasso. Al 5′, l’ingresso di Salerno in luogo di Fresa ha cambiato il match, consentendo alla Salernitana d’avere una marcia in più. Al 9′, Dommarco ha firmato il gol del momentaneo 1-2, ma appena un minuto più tardi il siciliano Liga ha ristabilito la parità, provando a suonare la carica ai suoi. La Salernitana, però, ha tirato fuori l’orgoglio ed ha continuato a spingere forte sull’acceleratore, trovando al 14′ il nuovo vantaggio grazie al nuovo entrato Salerno. Il baby calciatore campano, soprannominato non a caso “Italo alta velocità”, ha letteralmente messo il turbo, sfuggendo come un treno tra le maglie rosanero. Anche nel quarto gol dei granatini, arrivato in pieno recupero con Citarella, c’è difatti lo zampino di Salerno, che ha seminato il panico nella retroguardia sicula, offrendo al compagno l’opportunità d’andare a bersaglio. Il numero 10 dei granatini ha fissato così il punteggio sul definitivo 2-4, correndo poi a festeggiare insieme ai compagni con gli irriducibili sostenitori dei babies granata, i quali hanno accompagnato la Salernitana Under 15 anche in questa fondamentale trasferta.
Grande entusiasmo per Citarella e soci, che hanno anche scherzato col compagno Idioma, “costretto” a dover tagliare i capelli per tener fede ad una scommessa fatta nel pre-partita.
Complici i risultati degli altri campi (pari tra Avellino e Roma e sconfitta interna del Frosinone col Benevento), i granatini sono ora artefici del proprio destino. Vincendo domenica al “Volpe” contro il Pescara, infatti, i ragazzi di De Santis accederanno ufficialmente alla post season, senza dover guardare i risultati delle avversarie.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *