Un concerto per ricordare la fondamentale importanza della sicurezza sul lavoro ricordando chi, proprio mentre svolgeva la propria mansione, ha perso la vita. Il ricordo forte di Lino Trezza, l’operatore portuale di 34 anni morto nel novembre del 2016 in seguito a un incidente nel porto commerciale di Salerno e che si dilettava nel canto conquistando premi in tutt’Italia, sarà uno dei momenti più alti del concerto del 1 maggio che torna a Salerno a distanza di 11 anni dall’ultima volta. L’evento, che si svolgerà sull’arenile di Santa Teresa, è stato presentato questa mattina a Palazzo di Città alla presenza dei rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil e del comitato promotore “Verso il 1°maggio” che hanno fortemente spinto per il ritorno dell’esibizione in città con il patrocinio del Comune. Alla conferenza di presentazione sono intervenuti l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno Nino Savastano, il consigliere comunale Nico Mazzeo, il presidente ARCI Salerno Francesco Arcidiacono, il portavoce del comitato promotore “Verso il 1° maggio” Giuseppe Criscito, il sindacalista UIL Antonio Falivene. Erano presenti, tra gli altri, anche Luigi Adinolfi – CGIL e Marilina Cortazzi – CISL.

Le esibizioni cominceranno alle ore 17.30 vedranno la partecipazione di Gabryel Spaguolo, UNI+Ro el fenomeno, Big Band Alfano I, associazione Amadeus Musica e arte, Cesco, Michele Spina, Giovanni De Donato, Aliante, Scarlet, Vico Masuccio, Tony Borlotti, Compagnia Daltrocanto, Mujeres Creando, Roberto BilliLo spettacolo vedrà inoltre la partecipazione dell’attore salernitano Marco Dell’Acqua e della sua Compagnia “Teatri di Popolo”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *