giudice hockey pista

Il salernitano Massimo Giudice è il nuovo allenatore della Nazionale Femminile di Hockey su Pista. Dopo le dimissioni di Dario Rigo per motivi personali all’indomani del sesto posto ai World Roller Games di Nanchino, la Federazione Italiana Sport Rotellistici rilancia il proprio impegno per la Nazionale Azzurra con una scelta di qualità che ha in sé un particolare segnale di attenzione.

Massimo Giudice, infatti, non è soltanto un tecnico di valore con un palmares di tutto rispetto in cui spiccano, tra l’altro, due scudetti femminili con il Bassano. È anche il rappresentante di tutti i tecnici italiani in Consiglio Federale e, pertanto, la sua nomina è un segnale forte che il presidente Sabatino Aracu lancia all’Hockey su Pista femminile in un momento di passaggio particolarmente difficile.

Massimo Giudice, nato a Salerno nell’aprile del 1967, ha vissuto in Campania tutta la sua carriera di atleta, divisa tra le due squadre della città: l’Hockey Club Salerno e la Roller Salerno. Il capoluogo campano è anche il punto di partenza della sua carriera da allenatore che l’ha visto protagonista non solo nella sua città, ma anche a Bassano del Grappa, dove si è affermato e ha conquistato gran parte dei suoi successi in panchina, e a Giovinazzo, tappa di passaggio prima del rientro a Salerno dove sta dando un importante contributo al rilancio della Roller Salerno. Giudice vanta anche una lunga esperienza con le Nazionali Azzurre con le quali ha più volte collaborato, sia come vice allenatore della Nazionale Under 20, sia come allenatore della Nazionale Under 17. Quella che inizia oggi è la sua prima esperienza alla guida della Nazionale Italiana Femminile che si prepara ad affrontare due impegni importantissimi: il Campionato Europeo in Portogallo a ottobre e i World Roller Games del prossimo luglio a Barcellona.

«Sono onorato di sedermi sulla panchina che è stata di mister Massari – sono le prime dichiarazioni di Giudice -. Ho accettato senza esitazioni la proposta del presidente Aracu e mi sono messo subito al lavoro in vista dei primi raduni che inizieranno subito dopo l’estate. Grazie ai centri regionali FISR, con cui collaboro, ho già avuto modo di vedere all’opera alcune ragazze; molte altre le conosco per avere allenato il Bassano femminile, portandolo due volte al titolo nazionale. Essere del Sud e avere lavorato a lungo in Veneto, dove conservo molti contatti che saranno utilissimi, mi rende il compito un po’ più agevole».

«La scelta di Massimo Giudice – dichiara il presidente FISR Sabatino Aracu – conferma la volontà della Federazione di dare il massimo supporto al rilancio dell’Hockey su Pista Femminile in un momento particolarmente difficile. È mia ferma intenzione fare tutto quello che sarà necessario per rendere l’Hockey su Pista uno sport in cui la parità di genere trovi la sua piena espressione, anche attraverso misure particolarmente forti ed innovative che sono attualmente allo studio da parte del settore tecnico. La Nazionale deve essere il centro e il traino del rilancio dell’Hockey su Pista Femminile e la FISR si gioca la carta del rappresentante di tutti i tecnici anche per dare un segnale di forte attenzione a tutte le società e a tutte le atlete. Ci tengo, al tempo stesso, a ringraziare di cuore Dario Rigo che si è messo a disposizione per guidare le Azzurre ai primi World Roller Games in Cina e lo ha fatto con il massimo scrupolo e con grande passione».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *