L’Alma Salerno prova a salire sul treno per la serie A2. Dopo il pareggio per 3 a 3 ottenuto all’andata, domani i ragazzi guidati da Fabio Di Giacomo disputeranno la semifinale di ritorno dei play-off contro il Futsal Fuorigrotta. Una partita che, per i granata, sarà come una finale secca: un dentro o fuori che vale un’intera stagione.

Quella di sabato sarà anche la partita “d’esordio” dell’Alma Salerno tra le nuove mura casalinghe del PalaCilento di Torchiara. Alle 15 il fischio di inizio ciò che può essere considerato, a tutti gli effetti, il crocevia di un campionato trascorso sempre al vertice.
Il passaggio del turno consentirebbe alla squadra salernitana di accedere alla finale play-off, in cui dovrà affrontare la vincente della doppia sfida tra Sandro Abate e Lausdomini.

Al termine del confronto di domani, l’Alma Salerno terrà la presentazione della scuola di futsal per i nati dal 2005 al 2012 e degli stage per i nati dal 1999 al 2004 da avviare ai campionati “Giovanissimi“, “Allievi” e “Juniores“.

Nessuna particolare difficoltà di formazione per il tecnico Di Giacomo che, per la sfida contro il Fuorigrotta, potrà contare su tutti gli uomini a sua disposizione.

«È la partita più importante della stagione – dice con convinzione il presidente dell’Alma Salerno, Marco Bianchini – Tutta la nostra stagione è stata finalizzata all’obiettivo che stiamo sognando. Vogliamo continuare a sognare, fino in fondo, e arrivare almeno in finale. Tutte le nostre forze saranno impiegate per questo».

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *