Successo fondamentale quello ottenuto dal Cesena sul Parma nel posticipo della quarantesima giornata di serie B. L’avvio è tutto dei padroni di casa, vivaci in fase offensiva pur senza pungere. Alla mezz’ora è il Parma a fallire con Dezi un ottimo contropiede rimediando solo un calcio d’angolo. Gli emiliani, però, rischiano di andare sotto quando Scognamiglio si fa trovare pronto sull’assist di Fedele superando Frattali, ma in posizione irregolare. Nel finale di tempo c’è spazio per un’occasione per parte: prima Ciciretti sfiora il gol con un diagonale, poi è Kupisz rendersi pericoloso per i padroni di casa con un tiro deviato provvidenzialmente da Di Cesare.

La ripresa non sembra essere così scoppiante come il primo tempo ma al 56esimo il risultato si sblocca. Tutto nasce da un calcio d’angolo battuto da Ciciretti e al termine di un rimpallo è Fedele a toccare per ultimo e battere il suo compagno di squadra Fulignati. Autogol e Parma in vantaggio. Gialloblù vicini anche al raddoppio con una punizione del solito Ciciretti che sfiora l’incrocio dei pali. Il vantaggio sembra aver svegliato gli ospiti i quali colpiscono anche un palo con Insigne, subentrato pochi minuti prima propio al posto dell’ex Benevento. Gli ultimi 10 minuti sono ricchi di emozioni. Prima è ancora il Parma a sfiorare la rete con Frediani in contropiede, ma poi è la squadra di Castori a pescare il Jolly a 5 minuti dal termine. Azione confusa in area ducale dove Moncini risulta essere il più lesto di tutti siglando l’l’1 a 1. Il nervosismo prende il sopravvento al Manuzzi col direttore di gara costretto ad estrarre diversi cartellini gialli più il rosso sventolato a Kupisz. L’inferiorità numerica non ferma i romagnoli che incredibilmente ribaltano il risultato in pieno recupero ancora con Moncini bravo a sfruttare il cross di Dalmonte. Ma non è tutto. Al nono minuto di recupero Gagliolo spreca il 2 a 2 a pochi passi dal portiere avversario. Termina così 2 a 1 per il Cesena che stacca la zona playout ora distante 3 punti. Beffa per il Parma al quale non riesce il sorpasso su Frosinone e Palermo al secondo posto.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *