La prima squadra vola e sogna la Champions League, la Primavera crolla e retrocede. Non sarà di certo un’annata indimenticabile per la Lazio Primavera. I babies biancocelesti sono infatti retrocessi matematicamente nella Primavera 2. Costa caro il ko interno con la Sampdoria, condannando così i ragazzi di Bonacina ad un epilogo amaro di stagione. Un campionato partito con in sella Andrea Bonatti, ex vice di Leonardo Menichini sulla panchina della Salernitana e scelto da Lotito ad inizio anno. La difficoltà nel fare risultato però ha portato alla scelta societaria di virare su Bonacina senza però fortuna.

Ora per la Lazio si schiudono le porte della Primavera 2, la serie B dei giovani dove milita anche la Salernitana. Praticamente impossibile però che le due squadre possano sfidarsi tra di loro: i biancocelesti e i granata verranno divisi nei due giorni che, per motivi meramente geografici, dividono le squadre partecipanti. Il precedente risale al 2015-2016 quando, nel torneo unico, la Salernitana venne inserita nel girone del centro-nord mentre la Lazio in quello del centro-sud.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *