Lo Scudetto andato in fumo, gli applausi e la presa di posizione del San Paolo e un futuro tutto da scrivere. Tra Maurizio Sarri e il Napoli c’è un punto interrogativo che ora fa riflettere, sperare ma allo stesso tempo anche disperare. Perchè il fronte del “sì” viaggia di pari passo con quello del “no”, in attesa del confronto tanto atteso con De Laurentiis che farà chiarezza e tracciare il futuro del Napoli. Ciclo da rinnovare, le cessioni in vista e le idee sul mercato: saranno questi i punti, le certezze che Sarri chiederà alla società partenopea per valutare se rinnovare o salutare e tentare la fortuna altrove (all’estero con Chelsea e Monaco sempre vigili).

In caso di addio non tanto più clamoroso il patron De Laurentiis potrebbe virare su uno dei quattro profili già cerchiati da tempo. In Italia le strade portano a Marco Giampaolo e a Simone Inzaghi, il primo per idee tattiche simili a Sarri, il secondo per gli ottimi risultati portati a casa alla Lazio. Profili italiani ma anche due europei. Accarezzata l’idea Benitez-bis, De Laurentiis potrebbe ritornare alla carica per Emery, fresco di addio al Psg e corteggiato già tre anni fa prima dell’arrivo di Sarri. Resta viva l’ipotesi Paulo Fonseca, che tanto bene ha fatto proprio contro il Napoli con il suo Shakhtar.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *