Nessun addio, anzi un rilancio deciso al progetto Salernitana. Parla Marco Mezzaroma, co-patron silente ma voglioso più che mai di provare a stemperare i toni e spegnere i malumori di un ambiente infuocato dopo il confronto senza applausi con Claudio Lotito al termine del match con la Virtus Entella (“Dispiace di questa situazione. E non nego che qualche responsabilità in questo rapporto pure lui ce l’ha“, la riflessione). In un’intervista realizzata da Alfredo Boccia per il quotidiano “La Città”, l’imprenditore romano pensa già al futuro, annunciando sia la permanenza sua e del cognato che un summit in programma con il ds Fabiani e il tecnico Colantuono per programmare la prossima stagione. “Naturalmente i matrimoni si fanno in due. Al di là dei contratti già in essere sia il direttore sportivo che l’allenatore, qualora dovessero essere d’accordo, potranno continuare ad operare con noi. Quanto prima li incontreremo, al massimo entro la prossima settimana, e faremo un punto della situazione per valutare ogni aspetto utile al progetto. Mercato? In virtù delle loro indicazioni e del nostro progetto assumeremo le varie decisioni del caso tenendo in considerazione chiaramente i calciatori già in organico, la loro posizione contrattuale e altri possibili atleti da tesserare”.

Mezzaroma rilancia dunque, confermando l’accordo pluriennale con il Mary Rosy per farne la struttura principale di riferimento per gli allenamenti e promettendo rinforzi anche per il settore giovanile, unico neo della gestione Lotito-Mezzaroma. Infine il messaggio distensivo alla città. “Ora ci sono due partite da giocare per chiudere al meglio questo campionato. Noi daremo il massimo ma stiamo tutti uniti. Se c’è qualche frizione si faccia pace come tra fratelli che litigano per il troppo amore nei riguardi dei genitori”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *