di ALESSANDRO MOSCA

Il primo trionfo ha un sapore dolcissimo ma, allo stesso tempo, diventa il punto di partenza per una società pronta ad imporsi sempre più in una città che, da qualche mese a questa parte, si è (ri)scoperta innamorata del basket. La Virtus Arechi Salerno, in attesa di giocarsi il tutto per tutto nei playoff di serie B contro San Severo, può festeggiare la vittoria della formazione Under 20 nel campionato regionale. La squadra allenata da coach Giuseppe Caccavo – al secondo trionfo in carriera dopo la vittoria del titolo Under 18 di due anni fa con la Be-Fit Salerno – ha sbaragliato la concorrenza con un percorso netto: 23 vittorie su 24 incontri in stagione, Final Four dominata battendo prima i pari età della Polisportiva Battipagliese in semifinale e poi nella finale giocata sul parquet amico del PalaSilvestri di Matierno la Pallacanestro Cercola (65-76 il risultato finale). Un premio, meritatissimo, per una squadra che ha saputo annullare il ritardo iniziale e superare ogni difficoltà, creando un gruppo che, plasmato proprio da Caccavo, è stato capace di regalare una grossa gioia alla società guidata dal patron Nello Renzullo.

«E’ il primo trofeo per questa società, per me e i ragazzi è un grande orgoglio esser riusciti a vincere questo campionato regionale. Il nostro auspicio, però, è che questo successo sia solo il primo tassello per continuare il processo di crescita», spiega il coach dell’Under 20 della Virtus Arechi Salerno (nonché vice dell’allenatore della prima squadra, Orlando Menduto) che poi racconta la genesi di questo trionfo. «L’iscrizione della Virtus Salerno al campionato di serie B obbligava la partecipazione anche a questo torneo. Siamo riusciti a mettere insieme alcuni atleti del roster della prima squadra, come Mennella e Andrea Cucco, con otto ragazzi della città, cresciuti nella Scuola Basket Salerno, che hanno dato un grandissimo contributo. Si è creato un gruppo affiatato anche se, per vari impegni, era davvero difficile allenarsi tutti insieme. Ma abbiamo superato anche questa difficoltà – continua Caccavo -, battendo squadre che tutti i giorni lavoravano insieme». Un trionfo che ha bypassato pure l’annosa questione delle strutture sportive a Salerno che, come sottolineato da Caccavo «rendono più complicate le cose» ma che rappresenta davvero il primo tassello di un processo di crescita che potrà (ri)lanciare definitivamente la palla a spicchi all’ombra del Castello d’Arechi.

La passione per il basket, intanto, si sta facendo davvero sentire. Perché nell’arco dell’intera regular season della prima squadra, il colpo d’occhio offerto dal PalaSilvestri nelle gare interne della Virtus Arechi Salerno è stato davvero importante, il sold out registrato in occasione di gara-3 di domenica scorsa contro Senigaglia (in cui capitan Cucco e compagni hanno conquistato la qualificazione alle semifinali contro San Severo) è segno del crescente interesse sugli sportivi salernitani del neonato club. Caccavo è convinto che anche la prima squadra possa continuare a sognare qualcosa di grande. «A inizio stagione siamo partiti con l’obiettivo di ben figurare e conquistare i playoff. La differenza, però, l’ha fatta Pino Corvo: il direttore sportivo ha saputo aggiustare alla grande il roster, rendendolo ancora più competitivo. Adesso non possiamo nasconderci: San Severo parte con i favori del pronostico, è una delle squadre in grado di ambire al salto di categoria. Ma dobbiamo e possiamo giocarci fino alla fine le nostre chance».

RENZULLO LARS VIRTUS ARECHI SALERNO UNDER 20
Staff tecnico: Giuseppe Caccavo allenatore, Onorio Petrazzuoli assistente.
Staff dirigenziale: Aurelio Cucco dirigente accompagnatore, Michele Tramontano responsabile del settore.
Roster: Andrea Cucco (capitano), Daniel Datuowei, Marco Mennella, Daniele Anchini, Simone Boninfante, Andrea De Martino, Arturo Farese, Alessandro Iavocazzo, Luca Oliva, Matteo Oliva, Manuel Sica, Gianmarco Tortorella, Simone Voto, Levan Babilodze (poi trasferitosi a San Severo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *