Una sfida infuocata. Per una Salernitana senza ormai obiettivi, c’è un Foggia ancora con il sogno playoff tutto da vivere. Speranze ormai ridotte al lumicino (al Perugia ottavo basta un punto per tagliare fuori i satantelli dalla corsa agli spareggi promozione) eppure in casa rossonera c’è voglia di chiudere il campionato senza rimpianti. Ecco perchè la sfida dello “Zaccheria” sia per i pugliesi che per i campani si preannuncia scoppiettante. “Dobbiamo crederci fino alla fine, è difficile ma noi dobbiamo portare a casa sei punti e sperare – ha raccontato il tecnico Stroppa in conferenza stampa -. Chi ha mentalità vincente non deve lasciare nulla per strada, stiamo finendo questa stagione in crescendo e sono molto soddisfatto di tutto questo. Domani scenderemo in campo con la giusta cattiveria e concentrazione, consci dell’importanza della sfida soprattutto per i tifosi“.

Di fronte ci sarà una Salernitana sicura della permanenza in serie B ma camaleontica e senza pressioni, come sottolineato da Stroppa. “Sono una squadra insidiosa. Tatticamente cambiano tanto e questo non ci permette di conoscere come si schiereranno domani. Inoltre nelle ultime tre partite hanno portato a casa due vittorie ed un pari. Mentalmente sono liberi e questo potrebbe rendere tutto molto più insidioso”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *