La salita di Montevergine esalta Richard Carapaz. L’ecuadoriano della Movistar vince l’ottava tappa del Giro d’Italia, da Praia a Mare al Santuario di Mercogliano. Un percorso lungo 209 chilometri e che ha attraversato gran parte della provincia di Salerno (dal Cilento alla Valle dell’Irno), coloratasi di rosa e riversatasi in strada per salutare il passaggio della carovana.

Gli ultimi 15 chilometri hanno “acceso” la tappa, annullando il tentativo di fuga del gruppo dei fuggitivi ed esaltando le caratteristiche degli scalatori. Caparaz sulla salita di Montevergine è scattato a 1,5 chilometri dal traguardo, andando a riprendere Bouwman e arrivando in cima a braccia alzate, con un vantaggio di sette secondi sul gruppo dei migliori.

Alle sue spalle si sono piazzati in volata Davide Formolo e Thibaut Pinot. La maglia rosa, in ogni caso, è rimasta sulle spalle di Simon Yates che conserva un vantaggio di 16’’ su Dumoulin e 26’’ su Chaves. Equilibri che potrebbero cambiare già domani quando è in programma un nuovo arrivo in salita a Campo Imperatore.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *