Esultanza Foggia a Salerno

La prossima serie B rischia di partire con diversi “meno” in classifica. Nemmeno il tempo di godersi la fine di un campionato estenuante ma elettrizzante che in serie B è tempo di pensare a ciò che sarà nella prossima stagione, penalizzazione incluse. Sia il Bari che il Foggia sono state deferite ieri e rischiano di incorrere in pesanti sanzione per il campionato che verrà. I galletti devono fronteggiare il deferimento della Covisoc per le problematiche fiscali del club biancorosso. Se ne saprà di più il prossimo primo giugno, quando partirà la discussione e si valuterà l’ipotesi penalizzazione.

Peggio invece va al Foggia, deferito per responsabilità diretta ed oggettiva e 37 soggetti tra dirigenti, calciatori, tecnici e figure dello staff tecnico. Il deferimento è legato ad una serie di presunte violazioni legate “ai principi di corretta gestione delle società affiliate alla FIGC per avere reimpiegato nell’attività gestionale e sportiva della Foggia Calcio s.r.l., nel corso delle stagioni sportive 2015/2016 e 2016/2017 quantomeno – allo stato degli atti – un importo monetario molto ingente, sia a mezzo di bonifici, sia a mezzo di denaro contante, proventi di attività illecite di evasione e/o elusione fiscale, alcune delle quali integranti anche reato”. Tra i tanti nomi inseriti ci sono quelli degli ex granata Mazzeo, Lanzaro, Empereur, Agnelli oltre a De Zerbi, Iemmello e Vacca su tutti. Per il club difficile smontare le accuse mentre per i calciatori si va da ammende salate a mesi di squalifica.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *