Gli omini di Keith Haring prendono vita sulle pareti dell’istituto Comprensivo Autonomia 82 di Baronissi. Il celebre marchio di fabbrica del writer statunitense è stato riprodotto in un murales realizzato dagli alunni che hanno partecipato al corso “Loverline at School”. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto regionale “Scuola Viva”, curato dagli esperti dell’associazione Overline, insieme alla professoressa e tutor del corso Graziella Crucitti.
Studenti di prima, seconda e terza media, per il secondo anno consecutivo, hanno avuto la possibilità di avvicinarsi al mondo dell’hip hop, studiando con lezioni teorico-pratiche le varie discipline: dall’utilizzo degli strumenti del dj, alla human beatbox, passando per le differenti tecniche di fotografia. Aspetti rafforzati dalle visite guidate effettuate alla villa romana di Sava e alla murata di Overline jam.
La parte principale del corso è stata riservata al writing, fenomeno che attrae sempre più i giovani del posto. Da anni, infatti, Baronissi è stata ribattezzata “la capitale dei graffiti” grazie ad Overline jam, la rassegna internazionale di street art giunta alla dodicesima edizione. Una manifestazione unica nel suo genere e che vede esibirsi nella città della Valle dell’Irno i migliori artisti del mondo.
Quest’anno l’evento si svolgerà dal 20 al 22 luglio e, come accaduto in occasione dell’undicesima edizione, vedrà la partecipazione attiva degli alunni iscritti al corso “Loverline at School” che, dopo aver realizzato il primo murales nel cortile del proprio istituto, avranno la possibilità di stare a contatto con writer di fama mondiale, apprendendo da vicino i trucchi del mestiere. Durante la tre giorni, inoltre, ai corsisti sarà dedicata un’apposita murata sulla quale, armati di bombolette spray, potranno esprimere tutto il proprio talento.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *