carabinieri salerno droga

Tenta di rapinare giovani coppiette, in manette un insegnante 39enne residente a Campagna. L’uomo, stando alle indagini condotte dai carabinieri della stazione di Eboli e da quelli dell’Aliquota Radiomobile, nella serata di ieri si sarebbe reso responsabile di una tentata rapina con ferimento di un giovane battipagliese e di un’altra rapina, consumata poco dopo, in danno di due giovani coppiette appartatesi in due distinte, ma vicine, zone periferiche.

Alle 23,30 la prima rapina in danno di una giovane coppia di fidanzati, durante la quale il rapinatore si è sporto dal finestrino all’interno della vettura armato di un grosso coltello. Il giovane, nel tentativo di difendere la fidanzata, ha cercato di afferrare il rapinatore per il braccio armato dal coltello, ma è stato ferito, riportando un profondo taglio alla mano, che è stato successivamente medicato al pronto soccorso con 6 punti di sutura.

Successivamente il rapinatore, rimanendo sempre in zona, si sarebbe recato in un altro parcheggio ubicato presso il Centro Commerciale Le Bolle di Eboli dove ha sorpreso una coppietta di giovani fidanzati. L’uomo, armato di coltello, ha aperto lo sportello del passeggero occupato dalla ragazza. I due giovani, a quel punto, hanno abbandonato l’auto, dandosi alla fuga. Il rapinatore dopo essersi impossessato della borsa della ragazza e del portafoglio del giovane è scappato a bordo della propria Fiat Panda, finendo fuori strada.

Nel frattempo sono giunte sul posto diverse pattuglie dell’Arma allertate dalle vittime delle rapine che hanno tratto in arresto il rapinatore che si trovava ancora ferito a bordo della propria autovettura. L’arrestato è stato trasportato presso l’ospedale di Eboli dove gli è stata riscontrata la frattura del setto nasale e una profonda ferita al labro superiore, lesioni conseguenti all’incidente. L’intera refurtiva è stata recuperata e riconsegnata agli aventi diritto mentre l’autovettura ed il coltello sono stati sottoposti a sequestro penale. L’arrestato, con precedenti penali di lieve entità tra cui guida in stato d’ebbrezza e sotto effetto di sostanze stupefacenti, dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di Salerno così come disposto dall’autorità giudiziaria. Sono in corso ulteriori indagini per stabilire eventuali responsabilità dell’arrestato in analoghi fatti verificatisi nella tarda serata di mercoledì quando sono state compiute numerose rapine in danni di giovani ebolitani in diverse zone del capoluogo.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *