Il riscatto non s’ha da fare. Dopo gli addii di Sofian Kiyine e Matteo Ricci, anche Salvatore Monaco dice addio alla Salernitana. Per i primi due la notizia era ormai certa da settimane, il marocchino tornerà alla corte di D’Anna, che ha allenato il talentuoso trequartista nelle giovanili del Chievo e ora proverà a farlo esplodere definitivamente in Serie A, mentre il mediano ha fatto ritorno alla Roma, che probabilmente lo girerà in prestito altrove.

Nella giornata di ieri, termine ultimo per esercitare il diritto di riscatto, la società granata ha deciso di non versare i circa 700mila euro nelle casse del Perugia, club proprietario del cartellino del centrale napoletano arrivato a gennaio all’ombra dell’Arechi e cresciuto in rendimento dopo un avvio stentato. Per lui 13 presenze, che almeno al momento non sono servite per la riconferma. Chissà che la dirigenza non provi a riportarlo in granata con un’altra formula.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *