Un tonfo clamoroso, una nottata infernale. Il crollo dell’Argentina con la Croazia (0-3) è la notizia per il momento di questo neonato Mondiale. Il ko pesantissimo rimediato ieri sotto i colpi di Modric e compagni allontana tremendamente l’Albiceleste dagli ottavi di finale. Qualche speranza ancora c’è, a partire da Islanda-Nigeria che tanto potrà dire su quale sarà il futuro della Seleccion in Russia.

Quello diventato un’incognita per Jorge Sampaoli, aggrappato ad un sottilissimo filo. La squadra ormai è in rotta con il tecnico che non vuole mollare ma che ha dovuto incassare critiche di calciatori e tifosi. “Dica quello che vuole”, ha ammesso a denti stretti Sergio Aguero, con il gruppo argentino che subito dopo il match è rientrato in albergo saltando la consueta riunione tecnica. Dall’Argentina si vocifera di un esonero possibile, con Jorge Burruchaga, campione del mondo nel 1986 e autore del decisivo gol nella finale contro la Germania Ovest, in pole per la sostituzione. Una vera e propria polveriera: in casa Argentina è tempo di esami e autocritiche.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *