taccone avellino

Tutto inutile. Il Tar del Lazio ha respinto il ricorso presentato dall’Avellino sulla disparità di trattamento dopo lo scoppio del caso Finworld e dei problemi per i diversi club che avevano presentato le fideiussioni per l’iscrizione ai diversi campionati. Arriva dunque la parola fine sul club irpino e sulle speranze del patron Taccone di poter iscrivere di nuovo i lupi in B dopo l’esclusione dello scorso agosto. Ora l’unico Avellino in vita sarà quello pronto a ripartire domenica dalla serie D.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *