Da vicino. Marco Mezzaroma non vuole perdersi un attimo della nuova Salernitana. Dopo la visita alla squadra durante la rifinitura pre-Lecce, ieri il co-patron granata ha assistito all’Arechi all’amichevole della prima squadra con la Primavera, caricando i suoi ragazzi come fatto qualche ora dopo alla “Messa degli Sportivi” al Duomo. Sul prato dell’Arechi il co-patron ha visto i granata superare 6-0 i babies di mister Mariani ma soprattutto ha fatto i conti con i tanti dubbi di formazione che attanagliano mister Colantuono.

A partire dalla difesa, dove nel terzetto Mantovani-Migliorini-Gigliotti provato ieri, solo l’ex Ascoli viaggia verso la titolarità. Schiavi e Perticone infatti non vogliono rinunciare alla titolarità dopo le buone prove messe in piedi nelle scorse settimane. In mezzo al campo Di Gennaro agirà da regista o da trequartista nel 3-5-2 pronto a trasformarsi in 3-4-1-2 con Castiglia e Akpa Akpro mezzali o mediani in caso di avanzamento dell’ex Lazio. Sulle fasce bocciato Vitale, per D.Anderson toccherà aspettare, lasciando a Pucino e Casasola le corsie. Davanti Djuric è certezza, con Bocalon pronto a sfruttare la prima chance dal primo minuto in campionato relegando Jallow e Vuletich in panchina.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *