Nel day after di Napoli-Fiorentina, la Curva A alza la voce e si scaglia ancora una volta contro il presidente Aurelio De Laurentiis. In una nota diffusa sul web, gli ultras azzurri hanno “rimproverato” all’imprenditore romano la scelta di aver aumentato, in maniera del tutto ingiustificata, il costo dei biglietti per il match contro i viola, sperando di allontanare gli ultras ed avendo invece l’effetto contrario.

Di seguito, ecco il comunicato integrale della Curva A, dal titolo “Consapevolmente noi”:

Siamo al dopo Napoli-Fiorentina e volevamo porre all’attenzione dei più e del sign. De Laurentiis, che la sua bieca, vendicativa e squallida operazione degli aumenti ingiustificati dei prezzi destinati ai settori popolari delle curve che aveva, come unico vero scopo, l’intento di allontanare gli ultras, ha sortito l’effetto contrario, allontanando soltanto i tifosi “di convenienza”, quelli pronti a leccargli il culo o a criticarlo in base alle circostanze.
Per noi, da sempre, la fede non ha prezzo. Il sopracitato “signore” mostra, oltre alla ormai cronica e perenne mancanza di stile, di avere memoria abbastanza corta: avrebbe dovuto percepirlo negli anni come siamo. Già dalle presenze a Mosca, Kharkiv, Trebisonda, Istanbul, Varsavia, Kiev, Bilbao e, non ultima, quella di martedì a Belgrado, dove noi e solo noi, saremo accanto ai nostri colori, in campi dove di certo non si prevede o si prevedevano scampagnate….sempre e comunque accanto al nostro amato Napoli! Concludiamo lasciando lei, sign. De Laurentiis, e i suoi prezzolati seguaci, consigliandole di risparmiare fondi per eventuali “esodi” di Champions in altre città, ed esortandola nuovamente a prendere lezioni di stile, a non parlare di cose che la sua avidità non le permetterà mai di vedere!

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *