di STEFANO MASUCCI 

Salernitana-Padova 3-0, ecco di seguito le pagelle granata:

Micai 6. Poco impegnato dalle offensive dei veneti, risponde sicuro in un paio di circostanze. 

Perticone 6,5. Altra prova di grande sostanza ed esperienza, resta un pilastro della retroguardia granata (22’st Mantovani 6. Esordio in campionato all’insegna della serenità). 

Schiavi 6. Quasi mai chiamato in causa, gara tutto sommato molto tranquilla, svetta sulle palle alte. 

Gigliotti 6,5. Esordio positivo anche per lui. Disegna l’assist al bacio per lo schema che porta al gol di Di Tacchio, dietro non sbanda.

Anderson 7. Potrebbe rivelarsi fondamentale, con la sua spinta, nel 3-5-2 di Colantuono. Si propone sulla fascia che è un piacere, trova anche la rete chiudendo un contropiede perfetto. 

Akpro 6,5. Solito motorino inesauribile in mediana, abbina quantità e qualità. Pedina fondamentale in mediana. 

Di Tacchio 7. Trova il gol che apre il match con un tiro al volo da corner che strappa gli applausi entusiasti dell’Arechi. Un gioiello che mette la gara in discesa, oltre al solito lavoro di quantità in mezzo al campo (39’st Di Gennaro sv).

Castiglia 6. Il più in ombra del centrocampo granata, difficilmente riesce a trovare l’inserimento in area avversaria, perdendo pericolosità. In ogni caso non demerita. 

Casasola 7. Corsa, spinta, la rete del 2-0 con uno dei tanti inserimenti. Dopo due uscite stagionali viene spostato a sinistra e ne beneficia notevolemente.

Bocalon 6. Grande impegno, ma troppa poca incisività dalle parti di Merelli (28’st Jallow 7,5. Impatto devastante a gara in corso, dopo la scialba prestazione contro il Lecce. Quando mette il turbo gli avversari possono solo prendergli la targa, serve due assist al bacio per Casasola e Anderson che chiudono di fatto il match. Spaccapartita). 

Djuric 6. Un’ammonizione, qualche sponda di testa e poco altro. Anche per lui rimandato l’appuntamento con la via della rete. 

All. Colantuono 6,5. Ha il coraggio di insistere sul 3-5-2 seppur cambiando diversi elementi nell’indice base e le scelte gli danno ragione. Prima vittoria dell’anno e buone sensazioni in vista della trasferta di Benevento. 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *