Da titolare inamovibile a riserva. L’esonero di Stefano Colantuono ha cambiato il destino di Tiago Casasola. L’esterno argentino, arrivato lo scorso gennaio dall’Alessandria, con l’arrivo di Angelo Gregucci ha perso lo status di insostituibile guadagnato con la presenza in panchina del tecnico di Anzio. Quinto di centrocampo, marcatore nella difesa a tre o terzino in quella a quattro, l’ex prodotto del vivaio della Roma è stato quasi sempre in campo. Ora però le due panchine di fila sanno di segnale, che hanno risvegliato l’interessamento del Verona, alla ricerca di un esterno di fascia. Un timido approccio ma importante per giustificare la volontà di portare avanti l’affare.

Riflessioni dunque, anche perchè tra gli scaligeri ci sono i nomi di Fabio Eguelfi (terzino sinistro) e Karamoko Cissè (attaccante ex Benevento) che piacciono e non poco al club granata. L’addio di Casasola spalancherebbe le porte alla permanenza di D.Anderson: l’olandese vuole essere protagonista altrove dopo l’utilizzo col gontagocce in questa prima parte di stagione. Il ds Tare aspetta il momento giusto per provare a riportare il calciatore a Formello e poi decidere il da farsi, conscio però della volontà ferrea della Salernitana di trattenere l’olandese e non rinforzare le dirette concorrenti.

Intanto c’è attesa anche per capire quale sarà il destino della Pro Piacenza. Il ds Fabiani aspetta, prima di riabbracciare i vari Urso, Kalombo, Kadi e Volpicelli. Quest’ultimo fa gola in serie C ma potrebbe accettare una nuova destinazione solo grazie ad una deroga, vista la presenza (con gol) nel debutto di Coppa Italia con il Rezzato.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *