di STEFANO MASUCCI

Resettare il mercato e provare a ripartire, per cancellare la sconfitta con il Lecce e non abbandonare quel treno playoff che anche dopo la chiusura della “fiera dei sogni”, è stato bollato come obiettivo stagionale. Obiettivo cui non potranno dare il loro contributo per il raggiungimento i nuovi acquisti Lopez e Calaiò, che Gregucci abbraccerà solo dalla prossima settimana. A Padova, questo pomeriggio ore 15,00, il tecnico granata dovrà così fare di necessità virtù, contando su quelli di sempre. In primis Migliorini e Di Tacchio, che dopo aver scontato le rispettive squalifiche andranno a formare la spina dorsale della squadra.

Ancora 3-4-2-1 per Gregucci, che dopo la partenza di Vitale è pronto a lanciare Pucino sull’out sinistro, con Casasola sul versante opposto. In mediana Di Gennaro avrebbe vinto il ballottaggio con Minala e dovrebbe partire dal 1’, così come Djavan Anderson, ancora trequartista in coppia con l’altro Anderson, Andrè, alle spalle di Jallow. Il Padova di Bisoli e dell’ex Trevisan che dopo l’eurogol di settimana scorsa sarà confermato in difesa, scenderà in campo con il 3-5-2. Tanti i nuovi acquisti in casa veneta, su tutti Mbagoku che formerà la coppia d’attacco con Bonazzoli. Di seguito le probabili formazioni:

PADOVA (3-5-2): Minelli; Andelkovic, Cherubin, Trevisan; Morganella, Lollo, Calvano, Broh, Longhi; Bonazzoli, Mbakogu. In panchina: Merelli, Cappelletti, Ceccaroni, Zambataro, Belingheri, Pulzetti, Mazzocco, Baraye, Capello, Clemenza, Marcandella. Allenatore: Bisoli

SALERNITANA (3-4-2-1): Micai; Perticone, Migliorini, Gigliotti; Casasola, Di Gennaro, Di Tacchio, Pucino; D.Anderson, A.Anderson; Jallow. In panchina: Vannucchi, Bernardini, Mantovani, Schiavi, Memolla, Minala, Mazzarani, Djuric, Orlando, Rosina, Vuletich. Allenatore: Gregucci.
Arbitro: Di Martino di Giulianova.

 

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *