Rischiano di aggiungersi altri segni “meno” nel campionato di serie B. Sia il Foggia che lo Spezia sono sotto la lente d’ingrandimento e potrebbero incassare nuove penalizzazioni. A rischiare sono soprattutto i pugliesi, dopo i ritardi nei pagamenti degli stipendi svelati da Damiano Tommasi, presidente dell’Associazione Italiana Calciatori. “Siamo stati chiamati dai calciatori per essere informati della scadenza del 16 marzo per gli stipendi di gennaio e febbraio non ancora pagati – le parole di Tommasi -. Se non si procedesse a ottemperare questi versamenti, il Foggia rischierebbe 4 punti di penalità in classifica e non solo, perchè a fine stagione, andando avanti così, si rischia l’esclusione dal campionato”.

Fiato sospeso anche in casa Spezia. Dopo il ricorso presentato dal Livorno, c’è da risolvere la questione tesseramenti sulla quale è in corso un’inchiesta della magistratura (ordinaria) che ipotizza reati d’immigrazione clandestina. Al centro dell’inchiesta ci sarebbe anche il caso di David Okereke, fiore all’occhiello dell’attacco ligure ed ora nel mirino degli inquirenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *