di STEFANO MASUCCI

Livorno-Salernitana 1-0, di seguito le pagelle granata:

Micai 6. Parata plastica sulla bordata di Valiani, di puro istinto invece nella ripresa su Luci. Nel mezzo il gol, sul quale non può nulla, e un solito rinvio dal fondo scellerato. Recidivo.

Pucino 5,5. Alcune chiusure degne di nota, specie nella ripresa. Sembra andare però troppo morbido in occasione del gol amaranto.

Migliorini 6. Non soffre particolarmente Dumitru, che nonostante la sua velocità non va mai al tiro pericoloso. Controlla abbastanza bene l’ex Napoli, nel finale fa il centravanti senza fortuna.

Gigliotti 5,5. Quando Murilo lo punta sono dolori, non può aiutare con il suo solito giro di palla, anche perché nel primo tempo la palla ce l’ha solo il Livorno (38’st Djuric sv)

Casasola 5. Si dimentica di chiudere su Rocca, la sua diagonale sarebbe stata fondamentale per evitare la rete di Rocca. Nel primo tempo si lamenta con Gregucci per i pochi palloni toccati, nella ripresa mette una buona palla per Jallow, ma l’errore resta pesante.

Akpa-Akpro 5,5. Nel primo tempo un paio di accelerate delle sue e qualche buon pallone recuperato. Nella ripresa cala vistosamente e sbaglia molti appoggi.

Di Tacchio 6. Ammonito nel primo tempo per una manata al volto a un avversario, cresce alla distanza e prova a guidare la rimonta dei suoi. Tanti tentativi con il suo mancino dalla distanza, purtroppo senza molta fortuna.

Odjer 5,5. Pronti e via e spara due volte da fuori, mettendo i brividi ai tifosi toscani. Qualche appoggio sbagliato anche per lui (14’st A. Anderson 5,5. Sacrificato sull’altare dell’equilibrio tattico, Gregucci gli concede mezz’ora, ma combina poco e nulla).

Lopez 5,5. Atleticamente è sempre tra i migliori, ci prova col destro dalla distanza sfiorando il palo. Ingaggia un bel duello con Valiani, ma quando arriva al cross non crea mai pericoli per la retroguardia.

Calaiò sv. Un problema al polpaccio lo chiama subito fuori (15’pt Jallow 6. L’occasione più ghiotta per il pari è la sua. Si avventa sul cross di Casasola e si inventa una bella mezza rovesciata, che chiama in causa il portiere avversario. Questa volta non ha colpe).

Vuletich 5. Volitivo, ma praticamente innocuo. Dopo un’occasione sciupata di testa nel primo tempo, non si vede praticamente più. Non riesce a sfruttare la chance concessagli dal 1′.

All. Gregucci 5. La squadra in fin dei conti meriterebbe il pari, dopo un primo tempo negativo cresce nella ripresa. Ennesimo ko stagionale, addio ai sogni playoff. Ora il futuro è un’incognita.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *