Con un comunicato ufficiale diramato in queste ore, gli ultras del Torino hanno annunciato la propria assenza dagli spalti in occasione del prossimo derby della Mole.

La motivazione che ha portato la torcida granata a prendere questa scelta drastica, è stata dettata dalla decisione della Lega di serie A di fissare il derby tra Juventus e Toro in data 4 maggio, un giorno “sacro” per tutti i tifosi torinisti. Il 4 maggio del 1949, infatti, è passato alla storia per la tragedia di Superga, quando a seguito di un grave incidente aereo persero la vita ben 31 persone. A bordo del mezzo della compagnia aerea ALI, c’era la squadra del Grande Torino e per questo motivo, da allora, tale data ha assunto per ogni tifoso granata un valore particolare.

Ieri, il presidente del Torino, Urbano Cairo, ha manifestato la propria posizione avversa nei confronti della decisione presa dalla Lega Calcio, sperando in un ripensamento e in un cambio di data. Tanti tifosi, invece, sul web hanno lanciato svariate proposte, tra cui quella di non far presentare la squadra in campo e di perdere a tavolino nel giorno del 70esimo anniversario dalla tragedia di Superga.

Oggi, è arrivata anche la presa di posizione ufficiale degli ultras del Torino appartenenti alla Curva Maratona, che in una nota diffusa agli organi di stampa e sul web, hanno chiarito la propria posizione. Di seguito, il contenuto del comunicato dal titolo “NO AL DERBY DEL 4 MAGGIO” :

Vista l’INDEGNA decisione della Lega di far disputare il derby il 4 maggio alle ore 15, in concomitanza col 70° anniversario della tragedia di Superga, ritenendo OLTRAGGIOSO non permettere al popolo granata di commemorare adeguatamente i caduti del Grande Torino, i gruppi ultras della Maratona hanno deciso di disertare il derby ed invitano tutti i tifosi del Toro a fare altrettanto, lasciando il settore ospiti completamente vuoto
Il 4 maggio ci ritroveremo tutti al Filadelfia per onorare la memoria degli invincibili nella loro Casa”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *