Una sconfitta pesante e una speranza. “Popolo granata, ora devi starci vicino”. Foggia-Salernitana 3-1 è un nuovo schiaffo che fa male sia alla classifica che all’ambiente. Lo sa bene Angelo Gregucci, ora impaurito dalla zona retrocessione, rinnovando il proprio invito alla tifoseria. “Ho provato a chiedere scusa alla tifoseria ma capisco la delusione – ha confessato a Telecolore -. Ora il popolo granata deve darci una mano, domenica tutti all’Arechi per vincere con il Cosenza”.

Poi l’analisi della partita: “Siamo in un momento difficile. Abbiamo cercato di dare il massimo nonostante i problemi di infortuni, squalifiche e diffide. Sono arrabbiato perché nel secondo tempo potevamo rimontare grazie al gol di Jallow. Ma è impensabile incassare il 3-1 dopo nemmeno quaranta secondi sempre nello stesso modo”. 

Cosa fare per uscire dalla crisi? Gregucci non riesce a trovare l’antidoto:  “Io che alleno cerco di spronare la squadra facendo giocare tutti, provando a cambiare anche i moduli di gioco per non prendere gol. Le ho provate tutte ma senza riuscirci”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *