In attesa di due giornate che si preannunciano infuocate, quelle di domani e di venerdì (dove si discuterà delle querelle relative alla retrocessione del Palermo e al ricorso del Foggia, che chiede la restituzione di almeno un punto di penalizzazione). La Lega B va avanti sulla sua strada. Con un comunicato ufficiale, infatti, pubblicato in giornata, si confermano le retrocessioni di Palermo e Foggia, che unitamente a quelle del Carpi e Padova, salvano di fatto Salernitana e Venezia.

Nella nota firmata dal presidente Mauro Balata, la Lega di B fa riferimento sia alla decisione del Tribunale Federale Nazionale che ha decretato la retrocessione del club siciliano che all’articolo 22 del Codice di Giustizia Sportiva «che prevede l’immediata esecutività delle sanzioni irrogate dagli Organi di Giustizia Sportiva, anche se contro di esse sia presentato reclamo».

Pertanto la Lega di B ha provveduto a pubblicare la classifica finale con i relativi verdetti (Brescia e Lecce promosse in serie A, Benevento, Pescara, Verona, Spezia, Cittadella e Perugia ai play-off, oltre alle quattro squadre retrocesse). Nel comunicato, inoltre, il presidente Balata si è soffermato anche sul caso play-out. «Preso atto della decisione pubblicata con C.U. FIGC n. 63/TFN – Sezione Disciplinare del 13 maggio 2019 e di quanto deliberato dal Consiglio di Lega in pari data, in applicazione della decisione pubblicata con C.U. FIGC n. 63/TFN – Sezione disciplinare di cui sopra che individua la quarta retrocessa, la disputa dei playout non si rende necessaria». La Lega B va quindi avanti per la sua strada, in attesa di due giornate che si preannunciano infuocate.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *