Un pari in extremis al “Ceravolo” di Catanzaro ha permesso ieri alla Feralpi Salò di qualificarsi al secondo turno dei playoff di serie C. Grazie al gol del 2-2 realizzato dal difensore scuola Milan, Elia Legati, la compagine lombarda ha eliminato i giallorossi calabresi ed a fine partita il patron della Feralpi, Giuseppe Pasini, s’è tolto qualche sassolino dalla scarpa.

Questo passaggio del turno lo dedico ai tifosi del Brescia, che sono venuti a tifare per il Catanzaro“, la dichiarazione polemica rilasciata nel post partita dal presidente bresciano dell’azienda Feralpi. La “dedica” nasce dal fatto che, nel match d’andata disputato allo stadio “Turina” di Salò, tantissimi tifosi del Brescia si erano recati sugli spalti dell’impianto lombardo per “affiancare” i gemellati del Catanzaro. Tra gli ultras delle due squadre, infatti, esiste uno storico rapporto ben saldo da 40 anni e così tanti ragazzi appartenenti alla Curva Nord di Brescia, domenica scorsa, sono andati nella vicina Salò per dar manforte ai numerosi tifosi calabresi presenti al “Turina”.

I drappi biancoblu mischiati a quelli giallorossi, non sono passati inosservati e dopo il doppio confronto che ha visto la qualificazione della Feralpi, il presidente del team gardesiano ha esternato la propria soddisfazione, non risparmiando qualche frecciatina ai supporters della Leonessa. La vittoria di misura conquistata dalla Feralpi nel match d’andata e il 2-2 acciuffato nel finale a Catanzaro, hanno permesso alla squadra verde e blu guidata da mister Cristiano Zenoni d’avanzare nella griglia playoff, alimentando quel sogno chiamato serie B.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *