di NICOLA LANZILLI

Nella gara d’andata dei playout con il Venezia la Salernitana centra la vittoria ma lascia il campo con l’amaro in bocca per un vantaggio che fino al 90esimo era, quasi, rassicurante. A tal proposito in conferenza stampa Leonardo Menichini non ha nascosto il rammarico per un risultato che poteva avere dimensioni più larghe: “L’errore più grande è stato non fare il terzo gol che ci avrebbe messo in una condizione tranquilla in vista del ritorno. Sono comunque felice perché finalmente ho rivisto la squadra giocare a calcio. E anche sotto il punto di vista dell’impegno i ragazzi sono stati encomiabili, compresi i subentrati. Si vede che hanno voglia di centrare la salvezza e riscattare hanno stagione negativa. In campo hanno dato tutto, Orlando e Djuric erano esausti e per diverse volte mi hanno chiesto il cambio ma io facevo finta di nulla. Peccato per il gol subito, purtroppo nella ripresa il Venezia ci ha costretti ad abbassarci e alla fine, complice anche la loro bravura, è arrivato il 2 a 1. Dobbiamo essere comunque soddisfatti di quanto fatto e cercare di migliorare i nostri difetti. Abbiamo gestito male dei contropiedi nei quali ci è mancata la precisione al momento di concludere in porta. Percentuali di salvezza? 50%. Grazie alla vittoria di oggi ci basterà non perdere ma noi non andremo lì a difenderci. Nel calcio tutto è possibile , anche in Champions League assistiamo a grandi rimonte. L’abbraccio con Cosmi? Abbiamo fatto delle battute su questi playout. Ci tengo a ringraziare anche questo pubblico, la squadra ha bisogno di affetto e oggi la gente non ha fatto mancare il proprio apporto”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *