Una vittoria pesante. Cosenza-Salernitana 0-1 vale tantissimo. Perché al San Vito-Marulla la Salernitana strappa tre punti d’oro, grazie al guizzo di Firenze che lancia in orbita la squadra granata. Una partita ostica, con un primo tempo complicato e la rete in apertura di ripresa che spacca il match e permette al club granata di chiudere le prime due giornate con sei punti su sei.

Ventura conferma dieci undicesimi della formazione che ha battuto il Pescara, con la novità del solo Djuric al posto dell’infortunato Giannetti. La partenza è subito firmata dal Cosenza con Carretta che impegna subito Micai, reattivo a respingere la conclusione. I calabresi tengono bene il campo lasciando pochi spazi ai contropiedi granata che non creano pericoli e alla mezz’ora devono ringraziare ancora Micai, miracoloso su Pierini, bravo ad avventarsi su un cross di Carretta trovando però le mani dell’estremo difensore granata. La Salernitana non riesce ad accendersi, trovando le corsie esterne bloccate dal 3-5-2 attentodi Braglia. Al 40’ Bruccini va vicinissimo al gol con un calcio di punizione che fa la barba al palo alla sinistra di Micai. Il primo squillo della Salernitana arriva al 45’, con il colpo di testa di Djuric stoppato però da Perina.

La ripresa si apre con il vantaggio della Salernitana: Cicerelli con una magia inventa un tracciante meraviglioso per Firenze che fulmina Perina e porta avanti i suoi. Pochi minuti dopo Jallow avrebbe la chance per chiudere la partita ma il gambiano si fa ipnotizzare da Perina. Ventura perde Akpa Akpro per infortunio ed il Cosenza, dopo aver accusato il colpo, sfiora clamorosamente il pari sbattendo due volte sulla traversa: Bruccini e Carretta calciano a colpo sicuro ma sbattono sui legni a Micai battuto. Nel finale la Salernitana gestisce, sfiora il raddoppio con Maistro, e porta a casa il prezioso successo.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *