E’ cominciata ufficialmente quest’oggi la nuova stagione del settore giovanile della Salernitana, che ha visto in campo le formazioni Under 15 e Under 16. Sul rettangolo verde del “Volpe”, i granatini guidati da Pasquale Cerrato ed Ernesto De Santis hanno disputato la prima giornata dei rispettivi campionati

Nel match andato in scena ad ora di pranzo, la Salernitana Under 15 è stata superata dai pari età del Perugia, che grazie a due gol di Ravanelli (al 3′ e al 16′) hanno archiviato la pratica, conquistando i primi tre punti stagionali.

Alle ore 15, invece, è toccato ai babies dell’Under 16, usciti sconfitti nel finale dopo una partita ricca di emozioni e colpi di scena. La prima occasione del match è proprio dei granatini: al 19′ Marzocchella dialoga molto bene con Abbate e quest’ultimo pesca con un filtrante Bammacaro che, col mancino, spedisce il pallone di poco al lato della porta difesa da Moro. Due minuti più tardi, arriva però la risposta del Grifo: sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Passaquieti, colpo di testa di Lolli e bella parata del numero uno dell’ippocampo. Al 23′ grande azione di Bammaccaro, che sfugge sulla corsia di destra e serve l’accorrente Luongo, che testa la reattività del numero uno umbro con un bel tiro dalla distanza. Un minuto dopo, è il Perugia a sfiorare il gol con una bella girata di destro di prima intenzione di Lorenzini, che trova la superlativa risposta di Abate, abile a deviare in corner. Al 35′, poi, passano gli ospiti: dal limite dell’area Paladino serve un’ottima palla a Buzzi che, da buona posizione, non lascia scampo al portiere granata. A pochi istanti dalla fine della prima frazione di gioco, il numero 11 Abbate mette una bella palla tagliata sul secondo palo ma nessun calciatore dell’ippocampo riesce a farsi trovare pronto per insaccare.

Nella ripresa, i granatini quest’oggi in maglia bianca partono col piglio giusto, spingendo forte sull’acceleratore e schiacciando il Perugia nella propria metà campo. Al 7′ del secondo tempo, infatti, arriva il pari da un cross del subentrato Abitino, che trova pronto Bammacaro per il tap-in vincente. Subito dopo la rete del pari, la Salernitana esprime un buon calcio e i babies di De Santis vanno vicinissimi al vantaggio con un pregevole destro a giro di Abbate, che però si stampa sulla traversa. Il 2-1 arriva comunque al 22′ con Garofalo che è lesto ad approfittare di una disattenzione della retroguardia perugina e ad insaccare alle spalle di Moro. Esultanza “alla Bonucci” per il numero 4 dei granatini, che festeggia sotto la tribuna del Volpe e suona la carica ai propri compagni. Proprio quando i ragazzi con l’ippocampo cucito sul petto sembrano padroni assoluti del campo, però, arriva la reazione del Perugia, che trova il pari al 30′: Seghetti, subentrato a Lolli ad inizio ripresa, semina il panico nella retroguardia di casa e serve Buzzi, che supera Abate ed insacca nonostante un disperato tentativo di salvataggio sulla linea dei difensori granata. Il gol del 2-2 è accompagnato dalle proteste dei calciatori di casa per un offside inizialmente segnalato dall’assistente di linea ma non ravvisato invece dall’arbitro Romaniello della sezione di Napoli.

Qualche minuto più tardi, la Salernitana avrebbe la chance di riportarsi avanti ma Luongo non approfitta di uno svarione di Moro e spedisce fuori la palla del potenziale sorpasso. Quando la gara s’avvia al termine sul risultato di parità, il Perugia trova però al 39′ il gol del 2-3: Seghetti, uno dei migliori della seconda frazione di gioco, approfitta di un’incomprensione tra Abate e la retroguardia dell’ippocampo e va letteralmente in porta con il pallone. Pasticcio della difesa della Salernitana, che di fatto “regala” al numero 19 biancorosso un pallone soltanto da spingere in rete. Timida la reazione dei granatini nei minuti conclusivi di gioco, che provano a cercare il pari con qualche soluzione da calcio piazzato ma non riescono mai ad impensierire il portiere Moro. Primi tre punti stagionali, dunque, per gli ospiti guidati da mister Nicola Polverini, che dopo una gara sostanzialmente equilibrata e di grande sofferenza, sono riusciti a spuntarla.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *