Ko amaro. Si ferma a tre la striscia consecutiva di successi esterni della Salernitana. Venezia-Salernitana 1-0 vale il primo ko in trasferta dei granata. Sconfitta immeritata, soprattutto per le occasioni in serie sprecate nel primo tempo, con un gol sospetto annullato a Giannetti. Decide Bocalon, l’ex di turno, con un gol a pochi minuti dall’intervallo. Una sfida disputata con nel silenzio del settore ospiti per Antonio e Andrea, due tifosi granata sospesi tra la vita e la morte. Oltre ai 753 tifosi granata grande solidarietà anche dai supporters del Venezia che hanno ricordato anche la compianta Melissa La Rocca con uno striscione: “Rip Melissa, angelo granata”.

Ventura conferma le anticipazioni della vigilia con Kiyine largo a destra e Lopez sulla corsia mancina. Davanti ci sono Djuric e Giannetti, con quest’ultimo protagonista assoluto in avvio. Pronti-via ed è la traversa a fermare l’ex Livorno, successivamente in gol al 7’ ma con la dubbia segnalazione dell’assistente per un fuorigioco che lascia non pochi dubbi. La Salernitana fa la partita eppure Micai è provvidenziale su Capello (20’). I granata con ordine e compattezza dominano ma Giannetti sbatte anche contro il palo che smorza la deviazione di testa su cross al bacio di Kiyine (33’). Sui titoli di coda del primo tempo la doccia gelata: Di Mariano e Capello combinano liberando Bocalon che tutto solo davanti a Micai non sbaglia portando il Venezia in vantaggio.

Nella ripresa la Salernitana non riesce a pungere, con Ventura che perde Firenze per infortunio e inserisce Odjer. Il tecnico ligure prova la carta Lombardi per Maistro con Kiyine che scala al centro.  La Salernitana è tutta in un tiro di Di Tacchio lontano però dai pali di Lezzerini. Ventura tenta il tutto per tutto inserendo anche Jallow per Kiyine e varando il 3-4-3. Il forcing crea un pericolo su calcio d’angolo con Giannetti fermato però da Lezzerini.

VENEZIA (4-3-1-2): Lezzerini; Fiordaliso, Modolo, Cremonesi, Ceccaroni (40’ st Casale); Zuculini, Fiordilino, Lollo (7’ st Maleh); Di Mariano (25’ st Aramu); Capello, Bocalon.

In panchina: Bertinato, Vacca, Suciu, Caligara, Montalto, Gavioli, Zigoni, Simeoni, Lakicevic. Allenatore: Dionisi.

 

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Karo, Migliorini, Jaroszynski; Kiyine (34’ st Jallow), Maistro (22’ st Lombardi), Di Tacchio, Firenze (17’ st Odjer), Lopez; Djuric, Giannetti.
In panchina: Vannucchi, Gondo, Kalombo, Morrone, Pinto, Dziczek, Morrone. Allenatore. Ventura.

 

ARBITRO: Amabile di Vicenza (Assistenti: Scatragli-Grossi. Quarto uomo: Ayroldi).

 

RETI: 43’ pt Bocalon (V)

 

NOTE:  Spettatori: 4378 di cui 753 provenienti da Salerno. Al 26’ st ammonito Ventura (S) per proteste. Ammoniti: Zuculini (V), Kiyine (S), Karo (S), Giannetti (S), Ceccaroni (V), Maleh (V). Jallow (S), Lopez (S). Angoli: 3-2. Recupero: 2’ pt, 5’ st.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *