L’ennesima stagione deludente non è stata ancora digerita dalla tifoseria della Salernitana, che ha deciso di prendere posizione contro la proprietà, in particolare contro il co-patron Claudio Lotito.

Questa sera, dinanzi alla tribuna dello stadio “Arechi”, è apparso uno striscione che non lascia spazio alle interpretazioni. Nel messaggio a firma “Direttivo Salerno”, gli ultras della Curva Sud Siberiano hanno mosso critiche all’operato del club granata, reo di non aver mantenuto le promesse e di aver avuto una gestione tutt’altro che impeccabile. “Stesso film, stessi protagonisti, stesso finale. La tua parola non vale niente, per noi sei solo un perdente!“, con queste parole, scritte con vernice nera su carta bianca, i sostenitori dell’ippocampo hanno rimarcato le promesse non mantenute dalla società, soprattutto dopo l’incontro avvenuto a Villa San Sebastiano l’11 aprile del 2019, tra esponenti della tifoseria e proprietà granata. In quell’occasione, Lotito promise ai tifosi di allestire una squadra importante per puntare al salto di categoria ma dopo quell’incontro, a cui fece seguito anche un comunicato ufficiale sul sito di bandiera, la tifoseria ha vissuto un finale di stagione horror, vincendo i playout a Venezia all’ultimo rigore, ed un decimo posto senza infamia nè lode con Ventura in panchina. Progetti e risultati che, agli occhi della torcida granata, sono stati ben al di sotto delle aspettative ed hanno fatto scattare la contestazione nei confronti del club. Inoltre, sempre a firma “Direttivo Salerno”, in diversi punti della città e della provincia, riconducibili alle anime ultras della Sud Siberiano, sono apparsi anche altri striscioni con la frase “Lotito pinocchio“, segno inequivocabile che, dopo cinque anni di stenti in cadetteria, nella tifoseria del cavalluccio marino la pazienza è ormai terminata.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *