Salernitana-Pisa è test probante. A dirlo in conferenza stampa è Fabrizio Castori, tecnico di una Salernitana pronta a scendere in campo domani dopo due settimane di stop. “Mi aspetto una Salernitana con più ritmo. La sosta ci è servita per portare tutti ad una condizione migliore, specie chi era indietro, migliorando gli automatismi di gioco. Ho quasi tutti a disposizione e questo mi rende felice perché è importante avere un organico folto alle porte di un ciclo con tantissime partite in appena due settimane”.

Di fronte però ci sarà il Pisa, squadra collaudata nel tempo e di cui Castori non si fida, alla vigilia del primo tour de force stagionale. “Parliamo di una squadra ben allenata e soprattutto collaudata nel tempo: un test molto duro ma serve per misurare la nostra identità e la nostra caratura. La Serie B ci ha abituato di essere un campionato equilibrato e con grande coefficiente di difficoltà. Fare risultato domani servirà per dare autostima più che per scossoni in classifica”.

Infine, una battuta a denti stretti sull’emergenza Coronavirus. “Innanzitutto ci auguriamo che non chiuda il calcio, sarebbe un colpo mortifero all’economia nazionale. Sul regolamento stilato dalla Lega B non voglio dire qual è il mio pensiero, lascio la parola ad altri. Ci adeguiamo alle normative della Lega e del Governo, bisogna accettarle seppur a malincuore”.

Notizie Simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *